Portale Trasparenza Comune di Marsciano - Stato Civile - Affidamento delle ceneri

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Stato Civile - Affidamento delle ceneri

Responsabile di procedimento: Padiglioni Lucia
Responsabile di provvedimento: Padiglioni Lucia
Responsabile sostitutivo: Stefanangeli Cinzia

Uffici responsabili

Anagrafe Elettorale

Descrizione

Presentazione di un’istanza (in bollo) del parente del defunto individuato in vita dal de cuius per l’affidamento delle proprie ceneri, alla quale sia allegata l’espressa volontà del defunto stesso o copia conforme, ritenendo che tale volontà possa essere espressa sia nella forma testamentaria che in altra forma scritta ma olografa o ancora manifestata dal coniuge o in assenza dal parente più prossimo, individuato secondo gli artt. 74, 75, 76 e 77 del codice civile, e, in caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza assoluta di essi. Nella medesima richiesta dovranno essere indicati:

1. i dati anagrafici e la residenza del richiedente (unicamente un familiare, ai sensi di quanto previsto dalla lettera “e” del comma 1 dell’art. 3 della legge n. 130 del 30/3/2001), oltre a quelli del defunto le cui ceneri dovranno essere affidate;

2. la dichiarazione di responsabilità per la custodia delle ceneri e di consenso per l’accettazione degli eventuali controlli da parte dell’Amministrazione Comunale;

3. il luogo di conservazione e la persona cui è consentita la consegna dell’urna sigillata e che sottoscriverà il relativo verbale di consegna e affidamento;

4. la conoscenza delle norme circa i reati possibili sulla dispersione non autorizzata delle ceneri e delle altre norme del codice penale in materia e sulle garanzie atte ad evitare la profanazione dell’urna;

5. la conoscenza della possibilità di trasferimento dell’urna nel cinerario comune o in apposito tumulo/ossario del cimitero ove si intende trasferire l’urna, nel caso il familiare non intendesse più conservarla;

6. l’assenza di impedimenti alla consegna derivanti da vincoli determinati dall’Autorità Giudiziaria o di Pubblica Sicurezza;

7. l’obbligo di informare l’Amministrazione Comunale dell’eventuale variazione del luogo di custodia entro il termine massimo di 30 giorni.

Detti dati dovranno essere riportati su apposita modulistica, che dovrà essere sottoscritta dal richiedente.

Per quanto attiene le dimensioni e caratteristiche delle urne dovrà essere previsto quanto segue:

a) la dimensione è soltanto funzione delle caratteristiche dimensionali della salma da cremare, il familiare sarà quindi tenuto a fornire l’urna di adeguate dimensioni;

b) la resistenza sarà garantita o con urna metallica o con urna di materiale diverso (ceramica, legno, ecc.) purché con contenitore interno in zinco;

c) la sigillatura sarà del tipo “a ceralacca “ o “a piombo” a seconda dei materiali esterni e potrà avvenire, se espressamente richiesto, in presenza del soggetto affidatario;

L’autorizzazione (in bollo) viene rilasciata dall’Ufficiale di Stato Civile in triplice copia: una consegnata al familiare, l’altra  trattenuta in Ufficio e  la terza al forno Crematorio.

L’Ufficiale di Stato Civile deve istituire  un apposito registro in cui si annotano le generalità dell’affidatario e quelle del defunto, la sede di affidamento e tutti i successivi eventuali trasferimenti.
Della consegna si dovrà redigere apposito verbale.
Il Comune affida  a specifiche figure - quali possono essere i custodi cimiteriali -  il compito di effettuare - in fasi successive all’affidamento - i controlli, anche periodici, sull’effettiva collocazione delle ceneri nel luogo indicato dal familiare e la buona conservazione dell’urna.

Visto che la competenza all’autorizzazione è quella dell’Ufficiale di Stato Civile del luogo di decesso, qualora il familiare sia residente in altro Comune necessita comunicare l’affidamento all’Ufficiale d’Anagrafe del Comune di residenza.

Questi è tenuto a segnalare all’Ufficiale di Stato Civile del Comune che ha rilasciato l’autorizzazione i cambi di residenza, emigrazione o cancellazione per irreperibilità del familiare al fine di seguire l’urna cineraria ed annotare del sopra menzionato registro tutti gli spostamenti. 


Individuazione tipo di Istanza che attiva il procedimento
Su istanza di parte non prima di 24 ore dal decesso.


Modalità conclusione del procedimento
Compilazione e rilascio dell’autorizzazione


Modalità per avere informazioni relative ai procedimenti in corso
Gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardano contattando l’ufficio dello Stato Civile negli orari di apertura al pubblico.

Sede comunale: Marsciano Largo Garibaldi,1
tel.075/8747272/271 mail:anagrafe@comune.marsciano.pg.it;pec.comune.marsciano@postacert.umbria.it

Termine per conclusione
30 gg. dalla avvenuta consegna del verbale di cremazione.

 

Strumenti di tutela dell'interessato
Ricorso al TAR

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo
Ai sensi art. 2 comma 9 bis della L. 241/1990 e s.m.i. in caso di inerzia e trascorsi inutilmente i termini per la conclusione del procedimento, il richiedente può rivolgersi al Dirigente Area Servizi Amministrativi o al Segretario Generale.

 

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 gg. dalla avvenuta consegna del verbale di cremazione

Costi per l'utenza

N.2 marche da bollo da  € 16,00

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Non previsto
Facebook Twitter Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Largo Giuseppe Garibaldi, n. 1 - 06055 Marsciano (PG)
PEC comune.marsciano@postacert.umbria.it
Centralino 075 87471
P. IVA 00312450547
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it